logo

COMUNE DI LOVERE

Conoscere la Storia della Comunità che si amministra, riportare alla luce i tanti “frammenti” di tempo, di opere e testimonianze che nel corso dei secoli hanno contribuito all’edificazione della città (civitas), promuovere nei propri cittadini una nuova e rinnovata coscienza di un passato attraverso il quale vivere il presente e progettare il futuro, è compito che in questi anni la nostra Amministrazione ha colto volentieri, pur nella difficile e delicata situazione economica attuale. E’ stata dunque una scelta del tutto naturale riprendere il filo di quegli scavi che nei due secoli scorsi avevano messo in evidenza una rilevanza sociale ed economica di Lovere in epoca romana grazie ai ritrovamenti provenienti soprattutto dalla Necropoli del I-IV sec. d.C., così come è stato del tutto naturale accostare la nostra realtà ad altri luoghi del territorio (Predore e Casazza) dove altrettanto viva si era rilevata la presenza romana. Attraverso la grande sensibilità di Fondazione Cariplo per il recupero del patrimonio culturale dei nostri territori, è stato possibile trovare una importante quota di cofinanziamento che, unita alle risorse messe a disposizione dei singoli Enti, ha reso possibile il progetto dei “Percorsi archeologici alla scoperta dell’identità culturale del territorio dei laghi bergamaschi” cui l’Accademia Tadini e la Comunità Montana dei Laghi Bergamaschi hanno apportato il loro contributo sovracomunale. La Soprintendenza Archeologia della Lombardia ha indirizzato con grande attenzione e competenza i vari interventi previsti dal progetto verso il risultato finale tanto desiderato: una nuova realtà storica, archeologica e culturale che unisce il territorio di Bergamo alla vicina Valle Camonica. Il sito archeologico della necropoli interessata dai recenti scavi si trova oggi incluso nell’area dell’Oratorio di proprietà della Parrocchia di Santa Maria Assunta ed è solo attraverso la grande disponibilità ed apertura alle esigenze culturali del territorio che è stato possibile procedere agli scavi appena conclusi. A tutti un grazie riconoscente.

Giovanni Guizzetti - Sindaco del Comune di Lovere